GIOVEDÌ 5 DICEMBRE 2019
   
Ausculum I
L'abitato daunio sulla collina del Serpente di Ascoli Satriano
EUR 50,00
acquista libro

campagna fotografica di
Mimmo Attademo


A partire dalla primavera del 1992 la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia e l’Amministrazione comunale di Ascoli Satriano hanno intrapreso una attività di ricerca scientifica nell’area dell’antica Ausculum, finalizzata alla realizzazione di un parco archeologico nell’area della collina del Serpente. Le prime indagini, svolte nel biennio 1992/1993, dirette da Marina Mazzei, sono state coordinate da Marco Fabbri in collaborazione con Sabrina Boldrini ed eseguite da un gruppo di archeologi della cooperativa Pantheon di Perugia. A queste indagini sono seguite nuove ricerche a partire dall’estate 1999, in occasione della ripresa dei lavori di sistemazione dell’ormai realizzato Parco Archeologico dei Dauni “Pasquale Rosario”, coordinate da Massimo Osanna, e portate avanti da un gruppo di giovani formatisi nell’Università degli Studi della Basilicata.
..... I risultati significativi ottenuti nella ricerca hanno spinto a dare immediata divulgazione di quanto rinvenuto con la realizzazione di un primo volume, dedicato al settore nord della collina dove è stato recuperato un lembo significativo dell’abitato. ....

dall´introduzione di
Marco Fabbri, Massimo Osanna




Indice

9 Premessa
Giuseppe Andreassi

11 Introduzione
Marco Fabbri, Massimo Osanna

I. Ausculum
L’insediamento antico e le sue necropoli

15 La collina del Serpente.
Dalle prime scoperte al Parco dei Dauni
Marina Mazzei

II. L’abitato daunio sulla collina del Serpente

21 Analisi della sequenza stratigrafica
Marco Fabbri, Massimo Osanna

23 Saggio I: le fasi
Marco Fabbri

42 Saggio IV: le fasi
Barbara Serio

59 Ipotesi ricostruttiva delle planimetrie
e degli alzati
Marco Fabbri, Massimo Osanna

59 La Casa 1
Marco Fabbri

70 La Casa 2
Massimo Osanna

78 Le coperture
Barbara Serio

I materiali
81 Ceramica d’impasto
Lucia Colangelo

84 Ceramica comune
84 La ceramica comune da mensa e da dispensa
Lucia Colangelo, Barbara Serio

132 Ceramica da cucina
Barbara Serio

166 Grandi contenitori
Maria Rosa Ricciarini

198 Anfore
Maria Rosa Ricciarini

204 Ceramica subgeometrica daunia
Francesca Barbieri

232 Ceramica a vernice nera
Francesca Barbieri, Teresa Virtuoso

263 Ceramica a vernice rossa o bruna
Francesca Barbieri

268 Ceramica sovraddipinta
Lucia Colangelo

282 Ceramica a figure rosse
Lucia Colangelo

288 Pesi da telaio e fuseruole
Annalisa Lo Monaco

301 Laterizi
Barbara Serio

313 Reperti metallici
313 Vasellame in bronzo
Lucia Colangelo

314 Armi e strumenti
Francesca Barbieri, Lucia Colangelo,
Barbara Serio


317 Oggetti di ornamento personale
Francesca Barbieri, Barbara Serio

III. Le tombe nell’area dell’abitato

325 Tomba 1
Elisabetta Interdonato

327 Tomba 2
Elisabetta Interdonato

331 Tomba 3
Elisabetta Interdonato

343 Tomba 4
Elisabetta Interdonato

349 Osservazioni conclusive
Elisabetta Interdonato

IV. Tra tradizione e innovazione:le case ascolane nel contesto magnogreco

355 Organizzazione dello spazio e
dinamiche insediative tra età arcaica
e IV sec. a.C.
Marco Fabbri, Massimo Osanna

357 Tra ellenizzazione e romanizzazione:
tipologia edilizia e società nella Daunia
di IV sec. a.C.
Il complesso della Casa 1
Marco Fabbri

361 Sull’acquisizione di modelli greci
nel mondo indigeno: tipologia edilizia
e società nella Daunia di IV sec. a.C.
Il complesso della Casa 2
Massimo Osanna

365 Lo spazio della memoria: tombe
aristocratiche tra le rovine delle case
Marco Fabbri, Massimo Osanna

369 Tabelle dei reperti

373 Bibliografia

Dettagli
Formato: cm 21,8x24
Pagine: 384
Illustrazioni: 11 a colori, 183 in bianco e nero
ISBN: 88-8431-089-X
Anno di pubblicazione: 2002

Argomenti:  Archeologia    
Collana:  Daunia archeologica

Facebook Twitter
 
Il Carrello è Vuoto.