VENERDÌ 21 GIUGNO 2019
   
Agricoltura e società rurale in Italia fra Otto e Novecento
Candela, un diverso modello di sviluppo nell’area della Capitanata
EUR 12,00
acquista libro

La ricerca presentata in questo volume nasce da un vivo interesse nei confronti della storia delle società rurali meridionali, soprattutto pugliesi, in età contemporanea e delle problematiche gravitanti attorno ad esse. Il lavoro è sostanzialmente diviso in due parti, cui fa seguito un’appendice, nella quale si presenta un modello di schedatura e di organizzazione elettronica dei dati desumibili dallo spoglio seriale di contratti di fitto colonico.
La prima parte intende proporre un breve bilancio della storia rurale italiana, fissando i vari momenti che determinarono la nascita ed il consolidamento della borghesia terriera ed analizzando le caratteristiche e le differenze che la stessa assunse nella parte settentrionale e meridionale del Paese. Tale percorso trascura l’esigenza di tenere saldamente collegati alla trama generale i fili di quel dibattito storiografico, sorto nell’immediato dopoguerra, che contribuì ad annullare l’idea dell’esistenza di un netto dualismo economico fra le strutture produttive del nord rispetto a quelle del sud. I nuovi cantieri di ricerca che si aprirono a partire dagli anni ’50 focalizzarono le indagini non più per le macro aree del nord e del sud, ma individuando un complesso di “quadri ambientali”. In questo modo le differenze apparvero meno definitive e soprattutto per l’area meridionale emersero realtà inaspettate, che ridisegnavano la storia del Mezzogiorno con un profilo non più di piatta ed uniforme arretratezza, ma fatto di rilievi e depressioni. Quella storiografia contribuì anche a definire i modelli delle strutture produttive che avevano caratterizzato le aree più progredite del nord e del sud.
La seconda parte del lavoro assume Candela, piccolo centro del Subappennino Dauno, come caso di studio e di analisi di una società rurale meridionale fra fine ottocento ed inizi novecento. L’indagine storica, condotta attraverso una varietà di fonti, tra cui documenti archivistici di prima mano, fa emergere uno spaccato socio-culturale ed economico sorprendente e del tutto inedito per la Capitanata, molto più vicino alla realtà organizzativa lombarda descritta da Cattaneo.
La ricerca, nata quasi casualmente, intende aggiungere un ulteriore e piccolo tassello al complesso scenario di studi di storia locale fin qui condotti. E, al contempo vuole essere una sollecitazione a intraprendere indagini, sull’asse diacronico e sincronico della ricerca storica regionale, capaci di cogliere le tracce, anche quelle più tenui, della trasformazione agricola nel Mezzogiorno e le particolari relazioni esistenti fra l’uomo e lo spazio.
Dettagli
Formato: cm 16,5x23,5
Pagine: 64
ISBN: 978-88-8431-335-5
Anno di pubblicazione: 2009

Argomenti:  Paesi e territorio  Storia moderna  
Collana:  Terzo millennio

Facebook Twitter
 
Il Carrello è Vuoto.