LUNEDÌ 20 NOVEMBRE 2017
   
Giovanni Cipriani

È Professore Ordinario di Lingua e letteratura latina (s.s.d. L-FIL-LET/04) dal 1990. Dal 1972 ha svolto la sua attività di ricerca e di didattica nell’Università degli Studi di Bari (Facoltà di Lettere e Filosofia, Dipartimento di “Scienze dell’Antichità”), nei ruoli di Assistente Ordinario (dal 1972 al 1980), Professore Associato (dal 1.8.1980 al 31.10.1990) e Professore Ordinario (dal 1.11.1990 al 31.8.2000). Dal 1.9.2000 svolge la sua attività di Professore Ordinario nell’Università degli Sudi di Foggia, dove ha scelto di trasferirsi per fondare, insieme ad altri pochissimi colleghi, una nuova Facoltà di Lettere in terra dauna. Già in servizio presso la Facoltà di Lettere e Filosofia e afferente al Dipartimento di “Tradizione e Fortuna dell’Antico”, dal 15.06.2012 afferisce al Dipartimeno di “Studi Umanistici”. Attualmente è Docente di riferimento del Corso di Laurea triennale interclasse in “Lettere e Beni Culturali”.
Presso l’Ateneo di Bari, ha ricoperto il ruolo di Direttore del Dipartimento di “Scienze dell’Antichità” (anni 1991-1997). Presso l’Ateneo foggiano, ha ricoperto e ricopre la carica di 1) Presidente del Corso di Laurea in Lettere (anni 2001-2007); 2) Delegato del Rettore all’Orientamento e al Tutorato (anni 2002-2007); 3) Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia (anni 2008-2012); 4) Componente del Senato Accademico (anni 2008-2012; 2014-); 5) Delegato del Rettore per il Consorzio interuniversitario Uni.Versus, del cui Consiglio di Amministrazione (per i tre esercizi 2010, 2011 e 2012) è stato componente; 6) Delegato del Rettore alle Politiche Culturali (2013-); 7) Pro-Rettore (2014-); 8) Componente della Giunta del Dipartimento di Studi Umanistici (2012-); 9) Responsabile Scientifico del Laboratorio ECHO (2015-).
È iscritto all’Albo dei Revisori MIUR (in collaborazione con CINECA): in questa funzione ha numerose volte espresso valutazioni in merito a prodotti (vd. Valutazione triennale della ricerca 2001-2003) e a progetti di ricerca ministeriale. È iscritto all’Albo REPRISE (Register of Expert Peer Reviewers for Italian Scientific Evaluation). È stato Revisore per la valutazione dei prodotti di ricerca sottoposti alla VQR 2004-2010. Ha svolto e svolge periodicamente funzioni di Referee per riviste scientifiche.
Ha insegnato discipline del suo settore come Letteratura latina, Lingua e letteratura latina, Didattica del latino (di cui, nell’a.a. 1990-1991, ha istituito in Puglia la prima cattedra), Storia della lingua latina, Teatro latino, Ricezione e fortuna della cultura latina, etc. Attualmente insegna Letteratura latina e Lingua e letteratura latina.
Si è occupato e si occupa di problemi di didattica del latino (nell’Università, nella scuola, presso la SSIS-Puglia) e di sperimentazione teatrale applicata alla produzione latina; i suoi interessi specifici per la retorica classica e le tecniche di comunicazione, oltre che per la lessicografia latina, trovano concreta applicazione nel campo della storiografia, dell’oratoria, dell’antropologia, della magia nella Roma antica e della fortuna dei testi antichi a livello letterario, musicale, iconografico e cinematografico; nell’ambito di quest’ultimo filone di indagine, si inserisce la nuova valenza formativa da lui riconosciuta alla cultura latina, considerato che nel recupero delle forme di sopravvivenza dell’antico il Prof. Cipriani ha avuto modo di estendere il suo campo di indagine ad autori di matrice classica come Petrarca, Ariosto, Foscolo e Leopardi: in tale prospettiva si giustificano anche i suoi interessi nel campo della storia delle arti, rivisitate come punto d’approdo di gran parte della cultura e della mitologia classica. Tali interessi si sono tradotti in numerosissime pubblicazioni di interesse nazionale e internazionale. Ha realizzato con l’attore/regista foggiano Pino Casolaro, Direttore dell’Officina Teatrale di Foggia, dapprima una serie di incontri nelle scuole per l’analisi e la messa in scena della Medea di Seneca e in seguito una rappresentazione della pièce di Seneca al Teatro “Umberto Giordano”: per l’occasione ha preparato una traduzione ‘performativa’ della tragedia senecana, pubblicata con altri saggi nel volume La voce di Medea: da Seneca a Cherubini (Palomar, Bari 2005). Egli ha, inoltre, pubblicato una traduzione del Miles gloriosus di Plauto [Il soldato ripieno di sé, Barbera Editore, Siena 2009, e Il soldato fanfarone, Rusconi Libri, Santarcangelo di Romagna (RN) 2015], privilegiando una ‘versione’ che recupera le categorie che caratterizzano la produzione e la ricezione del comico e che riprende e finalizza alla odierna messa in scena quanto raccomandavano i commentatori antichi, che proponevano di immaginare un “miles” fatuus, insulsus, tardus, sintesi, questa, che caratterizzerà tutte le riprese di una simile ‘maschera’ nella letteratura successiva; tale traduzione è stata portata in scena dall’Officina Teatrale durante il Festival del mondo antico (Rimini, 19.6.2009). Da ultimo, ha composto, con i suoi allievi, una serie di saggi dotati di apertura verso la multimedialità e incentrati su famosi personaggi femminili del mito, da Medea a Fedra, da Stratonice a Ero. È stato ed è Coordinatore scientifico di progetti di ricerca scientifica di livello nazionale e internazionale [tra i più recenti, Donne adiuvanti nella letteratura latina (Quota Progetti 2005-2006); Latino Digitale, progetto ammesso al Confinanziamento erogato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia (2009-2010); Note sul mito, il mito in note. La lirica pugliese dei secoli XVII-XVIII - I edizione, progetto cofinanziato dalla Regione Puglia su Fondi FESR 2007-2013, con il patrocinio, tra l’altro, della Provincia di Foggia (2010); Note sul mito, il mito in note. La lirica pugliese dei secoli XVII-XVIII - II edizione, progetto cofinanziato dalla Regione Puglia su Fondi FESR 2007-2013, con il patrocinio, tra l’altro, della Provincia di Foggia e della Fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca - Taranto (2012); NASCEREAFOGGIA, in Capitanata, in Italia. Documenti e tradizioni dalle civiltà antiche a quelle contemporanee, progetto ammesso al Finanziamento erogato dalla Fondazione Banca del Monte, Foggia (2012-2014); L’antiquité face à face. Il Grand Tour, il Mezzogiorno d’Italia e l’esperienza del classico, progetto cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia - settore “Ricerca scientifica e tecnologica” (2013); Note sul mito, il mito in note. La lirica pugliese dei secoli XVII-XVIII, III edizione, progetto cofinanziato dalla Regione Puglia su Fondi FESR 2007-2013 (2013)].
È Direttore e Condirettore di Collane [Mousikòs anér; ECHO; TYCHE (insieme al Prof. Marcello Marin); Scrinia (insieme al Prof. Paolo Fedeli)]; Membro di comitati scientifici di riviste (e. g., Classico Contemporaneo; Maia; Silvae di Latina Didaxis) e di collane (e. g., Pubblicazioni del D.AR.FI.CL.ET. “F. Della Corte”, VestigiA e Lecturae novae); è inoltre Segretario di redazione della rivista Aufidus. Ha fatto parte del comitato scientifico dei seguenti Convegni: Ab ovo. Nascere nelle culture antiche e moderne (Foggia, Auditorium Amgas, 5-6.12.2002); Medea: teatro e comunicazione (Foggia, Auditorium Amgas, 15-18.9.2004); Note sul mito, il mito in note. La musica e la fabula tra antichi e moderni - I edizione (Foggia, Facoltà di Lettere e Filosofia, 13.12.2010); Note sul mito, il mito in note. La musica e la fabula tra antichi e moderni - II edizione (Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici - Aula Magna Liceo Classico “V. Lanza”, 12-13.12.2012); Note sul mito, il mito in note. La musica e la fabula tra antichi e moderni - III edizione (Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici, 26-27.11.2013); L’antiquité face à face. Il Grand Tour e l’esoperienza del classico (Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici, 29.4.2014); Tra-passato & presente (Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici, 26-27.5.2015), insieme ai proff.ri V. Sivo e G. M. Masselli.

Fa parte del Collegio dei Docenti del Centro di Studi sulla Fortuna dell’Antico “Emanuele Narducci” (Sestri Levante - GE). Gli sono stati conferiti l’Europremio “Renoir Regione Puglia” per la cultura - XVI edizione (Taranto, 2.2.2002) e il Premio Teocle per la cultura classica (Giardini Naxos, 29.9.2012).
Dal 2011 è Presidente del C.U.T. - Foggia (Centro Universitario Teatrale).
È giornalista pubblicista dal 2009.
È stato, inoltre, Assessore del Comune di Foggia (2008-2009) con delega in materia di Cultura, Università, Politiche giovanili, Grandi eventi, Spettacolo, Beni culturali, Gemellaggi. È Accademico Ordinario dell’Accademia Pugliese delle Scienze (5.11.2014-). È componente del Consiglio Scientifico del Centro Studi e Ricerca di Apulia Film Commission.

[2017]





Giovanni Cipriani      
144 pagine
illustrazioni: 4 in bianco e nero
978-88-8431-670-7
2017
EUR 15,00
acquista libro
Il Carrello è Vuoto.