LUNEDÌ 17 FEBBRAIO 2020
   
Giuseppe Libero Mangieri

Archeologo Direttore Coordinatore
Responsabile del Servizio Centrale Numismatica
della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia

Da quasi trent’anni opera nel settore dei Beni Culturali, prima presso la Soprintendenza Archeologica di Salerno Avellino e Benevento successivamente in Puglia dove attualmente ricopre l’incarico di Responsabile del Servizio Centrale Numismatica della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia.
In Campania ha contribuito alla sistemazione parziale o complessiva delle collezioni monetali presso la sede centrale (Salerno), presso il Museo Archeologico Nazionale di Paestum e presso la sede di Velia.
Ha collaborato con le forze dell’Ordine in numerosi casi di sequestro.
Ha organizzato le seguenti mostre: Paestum, Museo Nazionale, la collezione Sallusto; Salerno, Museo Provinciale, esposizione della collezione numismatica del museo; Minori, villa comunale: esposizione delle monete ivi rinvenute.
Ha provveduto anche all’espletamento delle pratiche di notifica della collezione Bilotti e della collezione Ebner.
Tra i lavori più importanti si segnala la schedatura e successiva pubblicazione della collezione Foresio, presso la Badia di Cava dei Tirreni (SA).
Dal 1993 opera presso la Soprintendenza Archeologica della Puglia.
Ha organizzato mostre in Puglia a Gravina in Puglia (Museo Archeologico della Fondazione Pomarici-Santomasi, mostra permanente di 1608 monete), Gioia del Colle (Museo Archeologico Nazionale, tesoretto di monete magnogreche), Altamura (Museo Archeologico Nazionale, tesoretto
di monete magnogreche), Ruvo di Puglia (presso la Banca di Credito Cooperativo del Nord Barese, tesoretto di monete magnogreche).
Esperienze all’estero: Creta, collezione Giamalakis e studio del materiale numismatico proveniente da Matala.
Collaboratore del periodico Cronaca Numismatica, è autore di numerosi saggi relativi alla numismatica greca, romana, medievale e moderna.
Fra l’altro ha pubblicato le seguenti monografie: Velia e la sua monetazione, Lugano 1986; La monetazione medievale di Salerno nella collezione Figliolia. I. Da Siconolfo a Roberto il Guiscardo (840-1085), Società di Storia Patria Salernitana, Collana di Studi Storici Salernitani, Salerno 1991; Badia
di Cava dei Tirreni. La collezione numismatica Foresio, periodo medievale: Salerno, Fasano 1995; La collezione numismatica Pomarici-Santomasi.
2500 anni di storia, Napoli 1995.


96 pagine
illustrazioni: 103 a colori, 159 in bianco e nero
978-88-8431-173-3
2007
EUR 19,00
acquista libro
Il Carrello è Vuoto.